Incontro tra sindcati ed Rfi dopo la tragedia di Brandizzo

Incontro tra sindcati ed Rfi dopo la tragedia di Brandizzo

Incontro tra sindcati ed Rfi dopo la tragedia di Brandizzo

Roma, Torino, Piemonte, Brandizzo - All’incontro con le delegazioni sindacali dei Trasporti e degli Edili ha partecipato anche il Segretario Generale FenealUil Piemonte, Giuseppe Manta

Si è tenuto oggi pomeriggio a Roma un secondo incontro tra i sindacati e la società Rfi, dopo la strage ferroviaria di Brandizzo (Torino) del 30 agosto scorso in cui sono morti cinque operai del settore edilizia.

All’incontro con le delegazioni sindacali dei Trasporti e degli Edili ha partecipato anche il Segretario Generale FenealUil Piemonte, Giuseppe Manta.

«Come da noi sollecitato – dichiara Giuseppe Manta – Rfi ha ribadito l’impegno a rivedere il protocollo sulle lavorazioni in ferrovia. Chiediamo che vengano verificati i requisiti delle imprese subappaltatrici dal punto di vista della sicurezza, retributivo e contributivo. Come Fenealuil vogliamo che nel protocollo nazionale venga inserita una nuova procedura per i lavori sulle linee ferroviarie che metta al primo posto la sicurezza sul lavoro, preveda una verifica delle retribuzioni e contribuzioni delle ditte subappaltatrici e favorisca le imprese che non hanno avuto incidenti e infortuni».

«Intanto – aggiunge Manta – giovedì insieme alle altre sigle sindacali incontreremo a Vercelli i lavoratori dell’azienda Sigifer SpA di Borgo d’Ale (per la quale lavoravano le 5 vittime di Brandizzo, ndr) ora in cassa integrazione, per cominciare un percorso per distaccarli presso la CLF SpA, in modo che possano continuare a lavorare e abbiano una retribuzione garantita, dato che alla Sigifer sono state sospese le autorizzazioni per lavorare sulle linee ferroviarie».



Torna indietro

Casale e Vercelli Affari
Edizione cartacea Quindicinale

Uscita del 07/06/2024
Top